tutorial il coniglio di pasqua - foto in evidenza

Tutorial: il coniglio di Pasqua

Pubblicato il 15 marzo 2023 – Tempo di lettura: 5 minuti

Buon giorno e ben tornati! Che ne dite? Oggi ne avete voglia di creare una simpatica decorazione pasquale davvero semplice? Vedrete, ne varrà la pena! Allora, vediamo insieme come creare il coniglio di Pasqua!

Avevo già preparato l’articolo per questo mese ma all’improvviso ho realizzato… cavolo! 😱 E’ quasi Pasqua!! Così mi sono attivata per far diventare una consuetudine i tutorial delle feste, ed eccoci qui con il nuovo progetto di Pasqua! 🎉

Però, se non l’avete già realizzata lo scorso anno è sempre valida l’idea della tana del coniglio, ma quest’anno ho sperimentato questa idea in modo che sia velocissima e davvero per tutti, sopratutto per i principianti.

Avere uno scopo ben preciso come voler stupire la famiglia o gli amici con un regalo o con una decorazione, è il modo migliore per iniziare in quanto questa spinta ci da la determinazione per non mollare! Quindi vediamo subito cosa ci serve ed iniziamo!

Materiali, costi e tempo stimato

Aprite con il + gli argomenti che vi interessano

1 giorno

da 0 euro optando per il riciclo di materiali di scarto a meno di 5 euro l’uno acquistando i materiali

Tutorial: il coniglio di Pasqua - rectangular wooden blocks affiliate suggestion
Blocchetto di legno da intaglio

1

(tiglio, pino, betulla…)
7 cm x 5 cm (circa)

Tutorial: il coniglio di Pasqua - wooden boards affiliate suggestion
Piccoli scarti

di circa 1/1,5 cm per le uova
3 x 2.5 x 2.5 cm per la testa

Tutorial: il coniglio di Pasqua - generic photo linseed oil
Olio di lino

(opzionale)

Tutorial: il coniglio di Pasqua - generic photo multipurpose glue
Colla vinilica

(opzionale)

Come avrete notato dalla foto in evidenza vicino al titolo dell’articolo, andiamo a ricreare un cestino tipo di quelli antichi fatto in vimini, delle uova decorate e un simpatico coniglio di Pasqua che sbuca fuori dalle uova! Quindi :

Iniziamo con il cestino!

Prendiamo una porzione del nostro blocchetto di legno, quindi prepariamo un rettangolo di 7×5 cm alto 2.5 cm. Ovviamente queste sono misure indicative, io faccio di preferenza miniature quindi tutti i miei lavori sono minuscoli, voi potrete adattare le misure a vostro piacere!

Procediamo a disegnare uno schizzo del cestino comprendendo i manici (circa 1 cm). Dalla parte larga disegnamo una forma arrotondata tendendo conto del centro e dei manici, come nella foto.

Ora siamo pronti a sgrossare la figura con un coltello, con un dremel e una fresa da legno, o con una sega a nastro se li possedete. Ma il lavoro è davvero poco e anche con solo un coltello si procede abbastanza velocemente.

Una volta ricavato il cestino esternamente procediamo a creare i manici aiutandoci a fare il buco con delle sgorbie da palmo, io ho usato la misura da 2 mm.

E ora scaviamo!

Adesso arriva la parte forse più lunga, ovvero ricavare una cavità, l’interno del cestino. Si inizia con un taglio di pochi millimetri all’interno che sarà il margine del bordo del cestino. Qui le opzioni di scavo sono molteplici vediamole:

Io ho optato per la prima soluzione, vanno bene tutte, quella che sconsiglio è solo l’ultima perché verrebbe un effetto molto scalato e nel momento che si vuole arrotondare il coltello non avrà molto agio all’interno della profondità.

Quando stiamo per raggiungere il fondo controlliamo bene la profondità con un righello per evitare di scavare troppo a fondo e rendere troppo debole tutta la struttura del cestino.

Una bella passata di carta vetrata sistemerà tutte le imperfezioni, ma ricordate che non è necessario essere molto precisi. L’interno verrà completamente riempito e non sarà più a vista.

Facciamo delle linee (anche non precise) tutto intorno al cestino per creare l’effetto della magliatura del cesto che veniva fatto a mano con strisce di legno. Poi fare delle righe verticali alternate.

Passiamo alla creazione del coniglio di Pasqua

La parte più complicata è fatta! Possiamo dedicarci a fare delle uova partendo da piccoli scarti di legno. Sempre da uno scarto stilizziamo la testa del coniglio di Pasqua, io ho deciso di fare le orecchie piegate, voi potete decidere di farne solo una piegata oppure entrambe alzate, come vi piace.

Tutorial il coniglio di pasqua - dettaglio della testa del coniglio

Considerate di lasciare una protuberanza dove andrà ricavato il musetto. Anche stavolta procediamo a sgrossare la figura con un coltello. Lasciamo sulla punta della protuberanza il nasino, sotto due rotonde gote, i dentoni e la bocca aperta.

Ora che abbiamo fatto tutti i pezzi proviamo nel cestino se ci sono abbastanza uova o se ne dobbiamo dare ancora. Io ne ho fatte 11, di diverse dimensioni.

tutorial il coniglio di pasqua - cestino completo pronto al colore

Ragazzi ci siamo! Coloriamo e abbiamo finito! E’ stato facile vero? La testa del coniglio di Pasqua sbuca dalle uova e questa idea ci ha permesso di evitare di creare anche tutto il corpo così ho reso il progetto alla portata davvero di chiunque!

Il colore

Prima di passare al colore facciamo i trattamenti per conservare sempre perfetto nel tempo il nostro intaglio. Quindi passiamo su ogni oggetto una generosa mano di olio di lino e lasciamo asciugare.

Una volta asciutti, con i colori acrilici decoriamo le uova con tutta la nostra fantasia. Nel mentre che asciugano coloriamo il cestino che ha bisogno di alcuni passaggi in più. Per poter rendere l’effetto della magliatura è importante che siano ben definite le linee che abbiamo fatto con le sgorbie.

Qui di nuovo si possono usare più metodi. Il più semplice in assoluto è colorare di nero le righe e poi avere cura di non ricolorarle con i colori che andranno a comporre il cestino. Oppure si può colorare e al termine, dopo l’asciugatura usare una cera anticante nera.

Il pezzo forte sarà il coniglio di Pasqua, io ho scelto di farlo grigio e bianco, molto semplice, stile cartoon. Ho scelto un colore leggero per contrastare meglio con tutti gli altri elementi giù molto colorati.

Conclusione

Se lo desiderate tutti i pezzi possono poi essere passati da una finitura che li renderà più brillanti e possono essere incollati l’uno all’altro per garantirne la stabilità. Io ho lasciato tutto libero perché mi piace che chi lo riceve possa giocarci a sistemarlo come più piace.

tutorial il coniglio di pasqua - cestino completo e colorato

L’importante è che il coniglio di Pasqua faccia capolino in mezzo a tutte le uova che ha collezionato! Progetto finito! Per chi vuole dilettarsi in qualcosa di più grande e complicato vi lascio il link all’articolo della scorsa Pasqua!

E per chi non ha mai abbastanza di vedere nuove idee ecco a voi anche il nuovo divertente video del caro Cousin Jack Carves! Divertitevi e Buona Pasqua a tutti! 😘😘😘


Condividi!

Questo è un articolo scritto da un umano per gli umani!

Tutti gli articoli contenuti nel blog sono scritti da me. Nessun collaboratore, nessuna persona pagata per scrivere contenuti al posto mio.

I post scritti da ospiti o da amici del blog vengono segnalati sotto il titolo con la scritta “guest post“. Si tratta di collaborazioni amichevoli, contributi alla comunità degli intagliatori.

Nella stesura degli articoli del blog non viene impiegato nessun supporto AI (intelligenza artificiale) e tutti i contenuti sono fatti con l’intento di piacere agli umani, non ai motori di ricerca.

Vuoi leggere in anteprima i nuovi articoli?

Non invio spam!
Leggi la mia Informativa della privacy per avere maggiori informazioni.

Ti piacciono i miei contenuti?

Magari puoi valutare una una donazione in supporto al blog!

Coindrop.to me

Clicca sul link coindrop per accedere ad un metodo di pagamento sicuro e offrirmi in tutta tranquillità un caffè o quello che vuoi tu!

Di tanto in tanto, negli articoli, troverai parole sottolineate così, oppure pulsanti con il simbolo 🛒. Si tratta di link che aiutano l’approfondimento, o link di affiliazione.

Se ti interessa un prodotto e lo acquisti suggerito da me, sempre senza nessun costo aggiuntivo per te, puoi aiutarmi a coprire i costi del blog. Mi permetterebbe di poterti dare in futuro questo e molto di più, lasciando sempre i contenuti in maniera totalmente gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *